(5 voti)

Ricette Lampedusa

Un piatto che sicuramente troverete nei menù di molti ristoranti dell'isola è il polpo, un mollusco presente nei fondali marini di Lampedusa. Si presta bene per le insalate, da solo o accostato con altre verdure o molluschi (seppia, calamaro, totano) o crostacei (gamberi) o frutti di mare(cozze e vongole) per dar vita ad insalate miste di mare davvero deliziose.

tempo di preparazione1htempo di cottura30min

Ingredienti

  • 3 kgPolpo
  • 5 Carote
  • 6-7 patate
  • 6 coste di sedano
  • 5 limoni
  • Olio extra vergine d'oliva
  • Prezzemolo

Procedimento

Per prima cosa, pulire i polpi(Fig 1) eliminando le interiora della testa e sciacquarli sotto acqua fresca corrente facendo particolare attenzione ai tentacoli e alla zona circostante alla bocca che spesso presentano della sabbia.
Preparare una casseruola con abbondante acqua, salarla quanto basta e accendere il fuoco. Una volta raggiunto il bollore immergere i polpi, per una giusta cottura, i tentacoli dovranno essere arricciati, per ottenere questo effetto, prima di immergerli completamente bisogna afferrarli per la testa e immergere e successivamente emergere i tentacoli dall'acqua bollente per più volte(Fig 2).
La cottura del polpo mediamente va da i 10 ai 25 minuti da quando l'acqua riprende il bollore(Fig 3), ovviamente dipende dal peso del polpo in questione, in ogni caso è bene non eccedere nella cottura per evitare che diventi troppo gommoso e la pelle si sgretoli diventando viscida.

Polpo fresco
Fig 1
Immersione polpo
Fig 2
Bollitura polpo
Fig 3

Nel frattempo bollire le patate al dente in maniera che non si sfarinino al taglio, e tagliarle a cubetti, pelare le carote(Fig 4) e grattugiarle a scaglie(Fig 5), lavare bene il sedano(Fig 6) e tagliarlo quasi a julienne e unire il tutto in una bowl.

Carote pelate
Fig 4
Carote a scaglie
Fig 5
Sedano
Fig 6

Appena i polpi saranno cotti spegnere il fuoco e lasciarli a bagno ancora per 5 minuti. Passato il tempo uscirli dall'acqua a lasciarli raffreddare in una teglia con la testa verso l'alto(Fig 7).Non appena saranno freddi possiamo passare al taglio, inanzi tutto separare tutta la testa partendo da sotto gli occhi, può essere inclusa nell'insalata o eliminata a secondo del vostro gusto,tagliare a metà la parte restante e eliminare la bocca che si trova al centro, in quanto non commestibile.Sparare i tentacoli e tagliarli a tocchetti piccoli possibilmente separando le ventose, cercando di non inciderle e unirli alle patate, sedano e carote.Condire l'insalata di polpo con olio, sale, pepe e succo di limone e servire decorando il piatto con fettine di limone(Fig 8).

Polpo bollito
Fig 7
Insalata di Polpo
Fig 8

Consigli

La carne del polpo se fresco è molto fibrosa, tanto da sembrare molto calloso e difficile da masticare al palato, per tanto è consigliato sfibralo battendolo anche con un batticarne prima di cuocerlo. I polpi che vengono abbattuti e congelati sfibrano automaticamente quindi non è necessaria alcun'altra operazione per renderli morbidi e gustosi. Per tradizione, non appena pescati venivano sfibrati sbattendoli sugli scogli.

Autore
giorno

logo
top